KÄTHE  KOLLWITZ – Sentimento e passione civile

 

A cura di Renato Galbusera, all’interno della manifestazione Cantierememoria.
Sala 3° piano Casa della Memoria, Via Confalonieri 14, Milano
14 dicembre 2017 – 30 gennaio 2018; INAUGURAZIONE mercoledì 13 dicembre alle ore 18.00

Foto

Gli orrori della guerra, le condizioni degli ultimi e i loro diritti negati raccontati attraverso le opere di un’artista vissuta a cavallo dei due conflitti mondiali.

A partire dal 13 dicembre, in occasione della manifestazione Cantierememoria, l’ultimo piano di Casa della Memoria ospiterà la mostra KÄTHE KOLLWITZSentimento e passione civile, a cura di Renato Galbusera e prodotta dall’Associazione Le Belle Arti – Progetto Artepassante. Appassionata pittrice, scultrice e litografa, l’artista tedesca vive e racconta, nelle sue opere, gli orrori della guerra, le condizioni degli ultimi e i loro diritti negati. Una serie di incisioni e xilografie, provenienti dalle raccolte del Museo di Berlino a lei dedicato, testimoniano l’impegno sociale e il dramma personale di un’autrice vissuta a cavallo dei due conflitti mondiali.
“È da ricercare nella biografia la scintilla, l’impulso primo della visione poetica di Käthe Kollwitz, vera donna di dolori nella Germania di inizio secolo, che da impero Guglielmino, attraverso le barricate degli Spartachisti e la fragile Repubblica, approda alla barbarie e alla devastazione del Nazismo – afferma Renato Galbusera, curatore della mostra – gli orrori della guerra accomunano la sua opera a quella di grandi figure della scena artistica sua contemporanea, ugualmente coinvolti anche dall’utilizzo del mezzo, l’opera incisa, come Otto Dix, Frans Masereel e Georges Rouault.”
 
Inaugurazione 13 Dicembre ore 18.00
Interverranno:
Dirigente dell’Unità Case Museo e Progetti Speciali Dott.ssa Maria Fratelli
​Curatore della Mostra Prof. Renato Galbusera
Presidente dell’Associazione Le Belle Arti Dott. Camillo DedoriDurante la serata, laboratorio di incisione su carta
a cura di Lorenzo Bongiorni e Sergio Zamboni de “La bottega dell’incisore” – Associazione Monsignor Luciano Quartieri, Lodi
A seguire buffet

Durante il periodo espositivo, sono previsti i seguenti EVENTI TEMATICI COLLATERALI:


Giovedì 11 gennaio, ore 18.00
Voglio Segnare Questo Tempo- Käthe Kollwitz: Arte e vita al servizio dell’uomo
con Patrizia Foglia e Micaela Mander.
Patrizia Foglia: 
storica dell’incisione che segue la catalogazione dei fondi grafici presso le Civiche Raccolte Storiche di Milano. Ha una specializzazione in conservazione di opere su carta e cura iniziative espositive ed editoriali legate al mondo della grafica moderna e contemporanea.
Micaela Mander: storica dell’arte. Ha curato, con Flavio Arensi, la retrospettiva dedicata a Käthe Kollwitz tenutasi a Legnano nel 2006
 
Mercoledì 17 gennaio, ore 18.00
La forma dello sguardo – Ritratto e memoria
Conversazione con Maria Jannelli e Marina Falco
a cura di Luca Pietro NicolettiLa conversazione affronta il tema del ritratto e del suo significato moderno, fra continuità di un mestiere antico e rinnovamento di un genere canonico della storia dell’arte

Marina Falco, dal 1999 insegna Anatomia Artistica all’Accademia di Belle Arti di Brera. Numerose sono le mostre al suo attivo, in Italia e all’estero.
Maria Jannelli, dalla fine degli anni ’70 presenta mostre personali ed è invitata a rassegne nazionali e internazionali
(Europe art Languages, Venature, Naturarte, Biennale d’Arte città di Milano). Nel dicembre 2011 è presente al Padiglione Italia della Biennale di Venezia.
Luca Pietro Nicoletti, storico dell’arte, dottore di ricerca, ha studiato presso le Università di Milano e Udine. Borsista della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, si occupa di arti visive del Novecento, di storia della critica d’arte e di cultura editoriale.
 
 
Giovedì 25 gennaio, ore 18.00
incontro con i giovani artisti
della scuola di grafica dell’Accademia di Brera
 con Virginia Dal MagroAlessandra DraghiCristiano Rizzo

Visite guidate su prenotazione:  info.lebellearti@fastwebnet.it 
ORARI di visita:
Da Lunedi a venerdì dalle 9.00-12.30 / 13.30-17. 00.
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00

chiusa il 24 dicembre pomeriggio, 25- 26 -31 dicembre e 1° gennaio 2018