Dopotutto ce la farò

 

Trasformare e curare il sé con la musica, la parola e il silenzio Laboratorio esperienziale di ricerca e scoperta
A cura di Marina Evangelista e Federico Bertolasi
Presentazione laboratorio: sabato 7 aprile 2018 ore 17.30
Spazo Lotto 15 di Viafarini – Fabbrica del Vapore via Procaccini 4, Milano

Foto

Sabato 7 aprile 2018 alle ore 17.30 presso gli spazi Artepassante del Lotto 15 di Viafarini verrà presentato il laboratorio esperienziale di ricerca e scoperta “Dopotutto ce la farò”, a cura di Marina Evangelista e Federico Bertolasi.

Il laboratorio nasce dall’esperienza dei suoi curatori nel campo della facilitazione e supporto al benessere e della musica come strumento privilegiato per distendere il corpo e calmare la mente, il fine è di indurre quell’ascolto profondo che conduce ai momenti di realizzazione interiore che sfociano in una trasformazione stabile della personalità dell’utente. Si avvale dell’idea de Il counseling dell’ascolto che ha come oggetto la riflessione sulle potenzialità migliori dell’essere umano e la riformulazione delle emozioni attraverso la riscoperta delle risorse e qualità più raffinate della personalità. La musica, insieme alla parola e al silenzio, diventa la chiave per aprire una porta verso l’amore e la pace interiore.
Le leggende antiche sono testimoni del valore soprannaturale e divino della musica. Sia come espressione di massimo valore individuale e collettivo, sia del suo scopo sociale e curativo.
Da questo originale percorso di musica, parole e silenzio emerge un’armonia sublime in grado di trasformare la dipendenza emotiva, l’insicurezza e la frustrazione in gentilezza e comprensione.

Obiettivi del laboratorio
Riflessione e Rilassamento
Vedere e superare i conflitti interiori del quotidiano Generazione di energia amorevole
Musica e pace interiore
Migliorare il rapporto con sé stessi e con gli altri Autostima
Curarsi col potere del suono


I curatori

Marina Evangelista nata nel 1963, insegnante di meditazione e già fondatrice de Il giardino della luce, ha fatto della ricerca il filo conduttore della sua intera esistenza, senza fermarsi mai davanti a nessuno ismo, ha cercato incessantemente e con grande fiducia un modo di vivere scevro dalla sofferenza interiore. Con il counseling dell’ascolto propone una metodologia originale che affianca alla tecnica classica del counseling la contemplazione e l’ascolto del sé, facilitando la ri/scoperta del prodigioso giardino di luce interiore.
 
Federico Bertolasi nato nel 1990, laureato e insegnante di chitarra. A 18 anni parte per l’India, nella comunità di Auroville per la prima volta viene a contatto con l’utilizzo terapeutico della musica attraverso laboratori di canto di gruppo. Cura un blog sulle esperienze di viaggio,
attento osservatore di realtà in cui rituali sciamanici, musicoterapia, canti medicina etc. hanno lo ispirato a creare un laboratorio di facilitazione e cura emotiva.
Oggi si è avvicinato al flauto (traverso e bansuri) e alla musica indiana, meditatore egli stesso e promotore di esperimenti sociali con oggetto la diffusione di vibrazioni di pace.
 
Contatti & info musicaescoperta@gmail.com
​3381757366 Marina Evangelista

3498067554 Federico Bertolasi