I Figli della Strada

Mostra fotografica di Bernardo Giannone inserita all'interno del Photofestival 2020
dal 4 al 30 maggio 2020 - Finissage 30 maggio ore 18.30
Atelier della Fotografia Artepassante - Passante ferroviario di Porta Venezia

L’Atelier della Fotografia Artepassante del Passante ferroviario di Porta Venezia presenta la mostra fotografica “I figli della Strada” di Bernardo Giannone. L’esposizione è prevista dal 4 al 30 maggio 2020, ed è inserita nella cornice del Photofestival 2020. 

La Serie di scatti “I figli della Strada” è un progetto di lungo corso che ha come tema portante il rapporto simbiotico fra le sponde del Mediterraneo, esplorate e vissute ripercorrendo a ritroso i flussi migratori in atto. Tali flussi sono qui intesi solo come itinerario e/o suggestione di spostamento. 

Il Mediterraneo è crocevia di popoli, storie e culture differenti e spesso in opposizione. Obiettivo del progetto è “legare” simbolicamente questi differenti emisferi di coabitazione e comunione nel tentativo di trovare e provare il principio di “unità nella diversità”: attraversare i confini per esperire ciò che accomuna le porzioni di questo nostro immenso sentire collettivo che è appunto il Mediterraneo.

Il progetto I Figli della strada prende nome dalla definizione utilizzata nelle culture islamiche per indicare i viandanti, i nomadi e i viaggiatori verso i quali si deve porre particolare rispetto e ospitale attenzione perché, provenienti da mondi altri, apportano nuove conoscenze e potenziali amicizie. I Figli della strada sono quindi quei volti, quei gesti, quei paesaggi, quelle situazioni e in generale quelle forme umane e culturali che legano fra loro intimità lontane attraversando confini e superando diversità. 

 

Scheda autore: 

Bernardo Giannone, Palermo 3 ottobre 1986, è un cineasta e fotografo, laureatosi al DAMS e al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo. Vive e lavora fra Palermo, Roma e Londra.Fortemente attratto dal potere evocativo della narrazione per immagini, si appassiona negli ultimi

anni alla fotografia per il cinema lavorando sugli ultimi progetti di Pasquale Scimeca, Emma Dante e soprattutto Franco Maresco come video assist, aiuto operatore e assistente operatore.

Come film e video maker è coinvolto in svariati contesti produttivi: spot pubblicitari; videoclip; documentari; lungometraggi e cortometraggi a soggetto; serie Tv e serie Web; documentazione di concerti, spettacoli teatrali e workshop; organizzazione di festival e cineclub.

E’ co-fondatore dell’Associazione Culturale LUMPEN dedita alla diffusione e promozione della cultura cinematografica a Palermo.

Collabora stabilmente in qualità di archivista, videomaker e selezionatore con l’associazione Figli d’Arte Cuticchio, con la casa editrice Sellerio e coi festival Sole Luna, un ponte fra le culture, Animaphix e Castelbuono classica.

Ha esposto nelle tre edizioni della mostra itinerante “T’essere,Tratti d’Europa” presentata alla prima edizione del Festival delle Letterature Migranti di Palermo e per la mostra collettiva “Uomini, Luoghi Storie” curata dal festival Settimana delle culture. Come esposizione personale ha presentato il progetto “I Figli della strada” durante il festival Le vie dei Tesori di Palermo nell’ottobre 2019.

 

Informazioni

Finissage sabato 30 maggio ore 18.30

Luogo: Atelier della Fotografia Artepassante – Passante ferroviario di Porta Venezia

come arrivare: Passante ferroviario e MM1 Porta Venezia, tram: 9, 5.
Ingresso angolo Corso Buenos Aires/ Viale Regina Giovanna

Mostra visitabile per appuntamento chiamando il numero 347 7311353