ISOLE  – Collettiva

 

di Giusi Loisi, Daniele Mella, Laura Ruberto e Paolo Scaglioni
GAR – Galleria Artepassante Stazione Repubblica  del Passante Ferroviario di Milano
3-22 dicembre 2017; INAUGURAZIONE sabato 2 dicembre ore 16.00

Foto

Dal 3 al 22 dicembre 2017, la GAR presenta “ISOLE”, una collettiva composta da quattro artisti uniti nella tematica del viaggio solitario nella propria arte e nella vita.L’arte è speranza e naufragio, che sia un ritorno a Itaca o un nuovo approdo; afflato o deriva, l’arte è quasi sempre un viaggio solitario. Ma in questo luogo di tanti passaggi, s’incrociano le vele di quattro naviganti uniti dal desiderio di costruire un ponte immaginario tra i diversi territori delle loro ispirazioni. 


Orari di apertura della mostra: 
Martedì-sabato h 16.00-19.00;
Domenica h 15.00-17.00.


​Biografia degli artisti: Giusi Loisi,

 artista di origini pugliesi trasferita prima a Milano e poi a Torino, ama sondare le intricate connessioni dell’inconscio e ama la terra che le ha dato i natali. Nel suo lavoro mette sia le une che l’altra. Nella serie Annodanze, con cui partecipa alla collettiva, usa la corda di juta per costruire intrecci armonici o tortuosi, ma sempre riconducibili a un percorso. Nella sua ricerca, i legami del caso, del destino o della memoria hanno un’anima umile. Ma forte.
 
Daniela Mella, e appare evidente, è pittrice di spazi. Gli spazi che ha cercato anche nella vita, passando  dal design e dall’architettura, prima di fare ritorno al grande amore  tra le cui pareti non si è mai sentita stretta. E in cerca di orizzonti diversi, vive  tra  Milano, Celle Ligure e Rivanazzano, immersa nei colori che riversa sulle tele, senza limiti di tecnica e materiali. Spessi strati di olio o tempera dalle tinte accese ispirate alla natura ed elaborate dal suo talento visionario.Laura Ruberto, poliedrica artista milanese, ha sempre la mani occupate da un attrezzo del mestiere. Che sia una macchina fotografica, un pennello, una tela (che tende da sé sul telaio) o la penna della tavoletta grafica, è sempre un veicolo di trasmissione dei suoi ricchi mondi interiori. L’ultima produzione di quadri aggiunge alle pennellate di fondo oggetti di recupero o preziosi frammenti dei suoi gioielli di artigianato povero: la più rilassante delle sue molte passioni.

Paolo Scaglioni è nato a Pordenone nel 1961. Ha sempre lavorato nel campo della comunicazione, prima come art director pubblicitario e poi come graphic designer e packaging designer, attività che svolge tuttora. Studi, schizzi e prove sono iniziati una ventina di anni fa, ma la vera e propria pittura comincia nel 2012. Vive e lavora a Milano.

Chiudi il menu

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.
Per maggiori informazioni in merito alle modalità di trattamento e alle opzioni di opt-out, si rimanda alla nostra Privacy Notice.

Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.