Misa Criolla

 

Rete Culturale Cantosospeso – Omaggio a Violetta Parra
​Sabato 6 ottobre 2018 ore 21.00
Chiesa Santa Maria del Carmine, Piazza del Carmine 2 Milano

Foto

Rete Culturale Cantosospeso  propone
MISA CRIOLLA
del compositore argentino Ariel Ramirez
Martinho Lutero Galati de Oliveira direttore
Gruppo musicale Palimpsesto
Brani dalla Memoria del fuoco di Edoardo Galeano
Omaggio a Violetta ParraApre la stagione la Misa Criolla, una messa popolare di Ariel Ramirez che il coro Cantosospeso ha eseguito, in prima italiana e per intero già nel 1987 nel concerto “Memorias del fuego” e nel 1999 accompagnato al bandoneon dal prestigioso artista argentino Dino Saluzzi. È un’opera ormai molto eseguita, ma Cantosospeso la ripropone adesso in omaggio alla grande cantante cilena Violeta Parra in una versione arricchita dalla presenza di danzatori boliviani e bambini equadoregni e con i musicisti del gruppo brasiliano dei Palimpsesto.
La messa è stata eseguita in più di 100 paesi. In Brasile la prima esecuzione della Missa Criolla è stata realizzata dal Coro Luther King nel 1975 a Sao Paulo, diretta dal nostro maestro Martinho Lutero Galati de Oliveira con l’accompagnamento al piano dello stesso compositore Ariel Ramirez.


Ariel Ramirez racconta che negli anni ’50 si trovava in Europa e gli fu consigliato di visitare un convento a Wurzburg , una piccola città in Germania. Lì tutti parlavano tedesco tranne due suore che conoscevano lo spagnolo e così il musicista si trovava spesso a parlare con loro e ad ammirare dalle finestre della cucina uno splendido panorama e un’enorme casa bianca. Questa bellezza aveva provocato in Ariel sentimenti di grande felicità, ma le due suore non erano dello stesso parere perchè quella casa e le terre intorno erano  state un campo di concentramento, dove erano prigionieri un migliaio di ebrei. Di lontano le suore potevano immaginare l’orrore di quel luogo. A quei tempi chi aiutava o si avvicinava a un lager rischiava l’impiccagione, ma Elizabeth e Regina Bruckner, notte dopo notte imballavano il maggior numero possibile di avanzi e si avvicinavano alla rete per lasciarli in un buco sotto la rete. Per otto mesi quel pacco scomparve, finchè un giorno nessuno prese più il pacco. La casa era vuota e tutti i prigionieri erano stati trasferiti. Ariel Ramirez volle comporre un’opera di ringraziamento “ Sentivo che dovevo scrivere un’opera, qualcosa di profondo che onorasse queste persone, qualcosa che coinvolgesse al di là di convinzioni, razza e  colore.” (Ariel Ramirez) Così è nata la Missa Criolla nel 1963.
La Misa Criolla composta nel 1963 è un’opera per solisti, coro e orchestra con la presenza di strumenti e ritmi tipici della tradizione e cultura indigena popolare latino americana, una splendida sintesi tra musica sacra, popolare e folcloristica con i temi della tradizionale messa religiosa. Nella Misa Criolla, Ariel Ramirez ha dato ad ogni sequenza un elemento di originalità: il Kyrie apre la messa con i ritmi della vidala e della baguala, due forme espressive della musica creola argentina; la gioia del Gloria viene esaltata dalla vivacità di una delle danze argentine più popolari, il carnavalito, segnata dalle note del charango. Per il Credo , il compositore sceglie il popolare ritmo andino della chacarera trunca, dando un ritmo serrato e quasi ossessivo, il Santo prende invece le mosse dal carnaval de Cochabamba, uno dei ritmi più suggestivi del folklore boliviano e infine l’Agnus Dei conclude la messa sullo stile delle pampas.  www.cantosospeso.it | info@cantosospeso.it | per info:  340 8766729