Moloch Blues

Martedì 11 giugno ore 18.00
FINISSAGE con gli artisti
Mezzanino del Passante ferroviario, p.zza della Repubblica, angolo v.le Tunisia - Milano

Martedì 11 alle 18.00  presso lo spazio Ponte degli Artisti sarà presentata un’anteprima di Moloch Blues, esposizione che verrà ospitata a Milano nell’autunno del 2019.
La mostra, con esordio a Venezia durante la Biennale 2017, nasce da un’idea della curatrice Annarita Rossi, con il titolo L’ombra del Moloch, dallo spunto della poetica di A. Ginsberg e percorre, da quella prima data, le città di Palermo, Roma, Torino e Vicenza, approdando a Milano in uno spazio decisamente “underground”.

Lo spazio espositivo di Ponte degli Artisti, uno degli spazi del progetto Artepassante (la cui capofila è l’Associazione Le Belle Arti), si trova nel mezzanino del Passante ferroviario, appena sotto il piano stradale, luogo passante e pulsante, nel cuore di Milano. “Underground non in senso metaforico, ma in senso letterale: un “passage” tra le coincidenze perdute, una perfetta asincronia con un tempo forse umano, quello della veglia sull’esistere”, come si legge nel testo critico del Prof. Vittorio Raschetti che, insieme ad Annarita Rossi, ha curato e presentato l’evento.
 
Gli artisti:

 
​Il fotografo artistico ROGER BALLEN, americano di nascita e sudafricano d’adozione, una delle figure più originali e importanti del nostro secolo. In mostra, opere del suo progetto The Theatre of the Apparitions.
 
L’artista anconetano SILVIO PASQUALINI, fondatore, con Bertuccioli, Fioramanti e Gasparri, del Movimento Artisti Clandestini. Pasqualini ha dedicato a questa mostra le sue più recenti opere titolate Moloch Blues.
 
GRAZIANO REY, pittore torinese, che percorre la strada dell’informale sperimentando percorsi inediti e altamente emozionali. 
 
SERGIO ZAGALLO, scultore e pittore veneto, eclettico e aperto alla pluralità dei linguaggi artistici, presente in musei e collezioni private in Italia e all’estero.