Bonus famiglie in difficoltà economica: ricco aiuto per ISEE entro 9.530 euro

Sono numerosi i bonus famiglie ideati dal Governo per aiutare i cittadini in difficoltà economiche. Presto in arrivo un nuovo bando.

All’orizzonte si intravede qualche piccolo spiraglio di luce: il prezzo della benzina sta calando, la BCE ha “promesso” che taglierà i tassi, l’inflazione è scesa e l’occupazione sale. L’Italia sta attraversando un momento molto difficile e il vero quadro della situazione è facilmente osservabile leggendo il rapporto ISTAT 2024.

Bonus famiglie giugno 2024
Arriva un nuovo bonus famiglie in difficoltà – (Artepassante.it)

Anche se il trend forse volge verso un piccolo cambiamento in positivo è anche vero che le famiglie italiane sono ancora in difficoltà. Ecco che l’esistenza dei bonus, sconti e agevolazioni – ce ne sono tantissimi al momento – può alleggerire almeno in parte il peso del caro vita. Oggi spunta un altro aiuto, ecco di cosa si tratta e come fare a richiederlo.

Nuovo Bonus famiglie: requisiti per ottenerlo e a chi inviare la domanda

Il bonus attivo in questo momento è stato attivato dal Comune di Vernio, che si trova in Toscana, ed è rivolto alle famiglie in difficoltà economica. Con questo bonus si ottiene uno sconto sulla TARI, la tassa sui rifiuti. Il bonus è riservato alle utenze domestiche e come per altre misure di questo tipo bisogna rispondere a determinati requisiti. Inoltre il bonus non è automatico, come ad esempio quello in bolletta, e dunque gli interessati devono presentare domanda entro il prossimo 20 giugno 2024.

Bonus famiglie Tari 2024
Col bonus attivo le famiglie risparmiano sulla tassa sui rifiuti – (Artepassante.it)

Il Comune di Vernio ha specificato altresì che il bonus sarà richiedibile solamente dai nuclei familiari che risultino in regola coi pagamenti precedenti. Gli altri requisiti sono: avere un ISEE non superiore ai 9.530 euro, valore che sale a 20 mila se in famiglia ci sono 4 o più figli a carico.

Una volta ricevute le domande, il Comune stilerà una graduatoria e assegnerà i bonus fino ad esaurimento dei fondi. In caso di parità di punteggi, saranno accolte prima le domande dei nuclei familiari in cui è presente un componente disabile, e in caso di parità, si darà la precedenza ai nuclei che hanno più figli.

Gli interessati dovranno presentare la domanda telematicamente, visitando il sito del comune di Vernio, ma chi non avesse la possibilità può anche presentarsi di persona presso gli uffici comunali. In entrambi i casi, i richiedenti devono essere in possesso di ISEE in corso di validità e avere a portata di mano la documentazione necessaria, ovvero i documenti di identità, le eventuali certificazioni di disabilità, e le ricevute dei pagamenti della TARI. Con questo bonus i nuclei familiari maggiormente in difficoltà potranno ottenere anche un congruo sconto sul totale della tassa sui rifiuti da pagare.

Impostazioni privacy