È lui o non è lui? Scoperta una statua che ritrae il grandissimo personaggio fiorentino

È stata da poco scoperta una statua che raffigura un noto personaggio fiorentino. Di chi si tratta e dove si trova esposta l’opera.

Italia e arte vanno a braccetto da millenni. Il connubio perfetto che ha portato nel corso del tempo a movimenti artistici e opere che ancora oggi rappresentano un’eccellenza assoluta del settore. Basti pensare all’epoca rinascimentale o a quella barocca, passando per l’era moderna che sta vedendo la nascita di tanti nuovi artisti in grado di trovare il loro spazio nel mondo.

Scoperta storica, è stata rinvenuta una scultura
Scoperta una nuova scultura raffigurante un noto personaggio fiorentino – (Artepassante.it)

E in questo senso, ovviamente anche le città italiane non potevano che essere tra le mete più gettonate in assoluto dagli appassionati di arte e cultura. Tra Firenze, Roma, Venezia, ma anche piccoli borghi e città che nascondono chicche assolute, ce n’è veramente per tutti i gusti. E non mancano le scoperte, considerando l’enorme patrimonio di cui possiamo godere. Di recente, è stata trovata una statua che raffigura un noto personaggio fiorentino. Ecco di chi si tratta, è pazzesca ed è già stata esposta al pubblico.

Questa statua raffigura un personaggio fiorentino: lo riconoscete?

Un’opera meravigliosa e che è stata rinvenuta solo nei giorni nostri. E che inevitabilmente sta facendo parecchio discutere, diventando un nuovo elemento di interesse per migliaia di appassionati d’arte che ora non vedono l’ora di poterla vedere dal vivo e ammirare ogni piccolo particolare, a cui lo scultore aveva pensato secoli fa.

Trovata una statua inedita del Brunelleschi, ecco dove verrà esposta
L’opera del Brunelleschi verrà esposta nel museo del Duomo di Firenze – (Artepassante.it)

Ad acquistarla è stata l’Opera di Santa Maria del Fiore. Si tratta di una testa in terracotta delle dimensioni di 25,6 x 22,1 x 20,2 cm. E raffigura il volto di Filippo Brunelleschi, uno dei grandissimi fiorentini appartenenti all’epoca del primo Rinascimento. Completamente in argilla e plasmata su un blocco unico, ha un importante peso di 7,1 kg. Secondo quanto rinvenuto, l’opera apparterrebbe a Andrea di Lazzaro Cavalcanti, detto il Buggiano. Ossia il figlio adottivo di Brunelleschi.

È stata rinvenuta tra gli arredi di una dimora storica fiorentina ed è incredibilmente sopravvissuta a quasi 600 anni di vita. Considerando la delicatezza del materiale di cui è fatta“- ha spiegato l’Opera del Duomo di Firenze. Il prezzo per l’acquisto è stato di 300mila euro. Ora ci saranno le canoniche opere di restauro, prima della messa in esposizione del Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Se siete interessati a visitarla, la sede si trova proprio di fronte alla Cupola realizzata da Brunelleschi.

Impostazioni privacy