Qual è la stella più luminosa dell’Universo? In pochissimi rispondono correttamente

Il cielo notturno può essere un posto meraviglioso pieno di stelle, ma ci sono alcune luci celesti che brillano più luminose di altre.

Nelle città trafficate, potresti riuscire a vedere solo le stelle più luminose nonostante la grande quantità di luci, anche in una notte limpida. D’altra parte, in un luogo molto buio, potresti vedere migliaia di stelle brillare sopra di te.

La stella più luminosa del cielo: qual è e caratteristiche
Qual è la stella più luminosa del nostro cielo notturno?-(arterpassante.it)

Tuttavia, alcune di queste saranno notevolmente più visibili di altre. Queste ultime sono state una visione familiare per gli esseri umani fin dai tempi antichi. Di seguito, scopriamo i diversi motivi dietro la loro luminosità e qual è la stella che predomina tra tutte.

La stella più brillante nel cielo notturno della Terra: ecco qual è

Non sorprende che le stelle più vicine tendano a sembrare più luminose di quelle più lontane. In effetti, la nostra stella più vicina – di gran lunga – è il Sole, e quando è visibile nel cielo brilla così intensamente che non riusciamo a vedere affatto le altre. Una seconda ragione per le differenze di luminosità è che alcune stelle sono più grandi di altre. Il Sole è nel pieno della sua vita – chiamata la “sequenza principale” dell’evoluzione stellare – ma le stelle che sono più avanti nel loro ciclo vitale possono crescere fino a raggiungere proporzioni gigantesche.

La stella più brillante nel cielo notturno della Terra: ecco qual è
Sirio, la stella più luminosa del cielo notturno- (Artepassante.it)

La stella più luminosa del ciel, dopo il Sole, è Sirio, conosciuta anche come “Stella del Cane” o, più ufficialmente, Alpha Canis Majoris, per la sua posizione nella costellazione del Canis Major. Il nome significa “splendente” in greco: una descrizione appropriata, dato che solo pochi pianeti, la luna piena e la Stazione Spaziale Internazionale eclissano questa stella.

A rigor di termini, Sirio è in realtà un sistema binario, ma la più piccola delle sue due stelle è troppo debole per essere vista ad occhio nudo. Chiamata Sirio B, questa debole stella è in realtà una nana bianca, nella fase finale dell’evoluzione stellare. È la più grande delle due stelle, Sirio A, a renderla così prominente nei nostri cieli. Circa 10.000 volte più luminosa della sua piccola compagna, questa è una stella bianco-blu brillante, circa due volte più massiccia del sole.

In combinazione con una distanza di soli 8,7 anni luce, ecco perché supera tutte le altre stelle nel cielo notturno. E’ molto facile da individuare durante i mesi invernali nell’emisfero settentrionale, grazie alla sua luminosità. Puoi vederla nella parte meridionale del cielo, a sinistra della prominente costellazione di Orione.

Impostazioni privacy