I migliori musei d’arte di Roma

Roma, culla della cultura e della storia, vanta moltissimi musei che attirano milioni di turisti ogni anno, ma quali sono quelli assolutamente da visitare?

La Capitale d’Italia, Roma, conosciuta anche come la Città Eterna, è un imperdibile punto di riferimento mondiale per gli appassionati dell’arte e della cultura. Ogni strada di questa città, infatti, racconta storie millenarie di bellezza e tradizione, mentre i suoi musei custodiscono autentiche perle assolutamente da non perdere. Visitare tutti i musei di Roma in pochi giorni è quasi impossibile, ma è anche difficile fare una scelta ed escluderne qualcuno in favore di altri. Per chi, quindi, si ritrova a dover fare una scelta di questo tipo, ecco quali sono i musei di Roma assolutamente imperdibili.

I musei di Roma da visitare almeno una volta nella vita

Tra le città d’Italia, Roma si distingue per la sua ricchezza di musei e monumenti. Qui, millenni di storia si mescolano, dalle antiche testimonianze archeologiche alle opere d’arte contemporanee. Roma è un vero e proprio tesoro di monumenti, palazzi e musei che accolgono i visitatori che la visitano proprio per scoprire alcune delle meraviglie artistiche più famose e apprezzate del mondo. Tra le attrazioni celebri e le gemme nascoste, è facile sentirsi sopraffatti dalla vastità delle scelte, motivo per cui è assolutamente importante iniziare il proprio viaggio nella Capitale con le idee chiare su quali musei includere nelle proprie visite. Ecco quali sono i nostri suggerimenti.

Musei Vaticani

Dopo il Colosseo e i Fori Imperiali, i Musei Vaticani sono sicuramente l’attrazione più amata di Roma. Qui, si possono ammirare i capolavori della Pinacoteca, con opere di grandi maestri come Giotto, Raffaello, Leonardo, Tiziano, Caravaggio e molti altri artisti di varie epoche. Il Museo Pio Clementino offre gioielli come il Laocoonte, mentre le straordinarie Stanze di Raffaello lasciano senza fiato. Tra camei, bronzi e lapidari di diverse epoche, si possono scoprire meraviglie ineguagliabili. Ma il vero culmine è rappresentato dalla Cappella Sistina, dove l’affresco del Giudizio Universale dipinto da Michelangelo sulla volta è solo una delle straordinarie opere presenti, accanto a capolavori di Perugino, Botticelli, Ghirlandaio e Signorelli.

Musei Vaticani
Musei Vaticani | Pixabay @SanCastro – Artepassante

Galleria Borghese

Immersa in uno scenario unico come quello di Villa Borghese, uno dei parchi pubblici più rinomati di Roma, la Galleria Borghese è un must per gli amanti dell’arte. La collezione custodita all’interno del museo offre un’ampia rassegna dell’arte italiana ed europea, con opere di maestri come Caravaggio, Raffaello, Bernini e Tiziano. Uno dei pezzi pregiati della collezione è il gruppo scultoreo Apollo e Dafne di Bernini, un esemplare magistrale del genio artistico del barocco romano. Tra gli altri tesori da non perdere figurano il dipinto Fanciullo con canestro di frutta di Caravaggio e la scultura di Paolina Borghese realizzata da Canova.

Musei Capitolini

I Musei Capitolini, situati in Piazza del Campidoglio, sono divisi in due prestigiosi edifici: il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Nuovo. Questa istituzione rappresenta il museo pubblico più antico del mondo, fondato nel 1471 per volere di Papa Sisto IV e aperto al pubblico dal 1734. La Galleria Lapidaria, che collega i due palazzi, consente ai visitatori di spostarsi agevolmente da un edificio all’altro senza dover uscire dai confini del museo. Nel Palazzo dei Conservatori è possibile ammirare una vasta collezione di affreschi rinascimentali, le sculture del Bernini e l’iconica Lupa Capitolina, oltre a una selezione di marmi e bronzi antichi. Il Palazzo Nuovo ospita principalmente sculture, tra cui numerose copie romane di opere greche. Tra le opere da non perdere ci sono la Venus Capitolina, risalente al 100-150 d.C., e il celebre Discobolo di Mirone.

Museo dell’Ara Pacis

Dedicato all’Ara Pacis Augustae, questo sito museale offre un’esperienza senza pari nel centro di Roma. L’altare, eretto per commemorare la pace e la prosperità dell’Impero Romano, è adornato con pregiati rilievi che raccontano le gesta dell’imperatore Augusto. Il complesso che accoglie l’Ara Pacis è stato concepito dall’architetto Richard Meier ed è anche un luogo di esposizioni di grande interesse, che spaziano dalla fotografia all’arte contemporanea.

Galleria Nazionale d’Arte moderna e contemporanea

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM) vanta una delle più ampie raccolte di opere d’arte italiana e straniera dal XIX secolo a oggi e, grazie a un recente rinnovamento, è diventata uno dei musei di riferimento a Roma per gli amanti dell’arte contemporanea. Situata nelle vicinanze di Villa Borghese, è consigliabile visitarla nello stesso giorno della Galleria Borghese. Tra le opere in mostra si trovano capolavori di artisti italiani come Giorgio De Chirico, Alberto Burri, Lucio Fontana e Alberto Giacometti, oltre a opere di artisti internazionali come Pablo Picasso, Salvador Dalí, Jackson Pollock e Andy Warhol.

MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Se si è alla ricerca di un museo dall’impatto visivo straordinario, il MAXXI è la destinazione ideale. Progettato dall’architetto Zaha Hadid, questo museo offre un ampio spettro delle arti visive del XXI secolo, con un’attenzione particolare all’architettura, al design e alla fotografia. Le sue gallerie espositive, contraddistinte da una struttura architettonica innovativa e dinamica, ospitano installazioni, video arte, performance e mostre temporanee che promettono di sorprendere e stimolare il visitatore.

Museo di Palazzo Venezia

Il Museo Nazionale di Palazzo Venezia, celebre per essere stato designato da Benito Mussolini come quartier generale del partito fascista, copre la funzione di museo dal 1916 e oggi ospita una ricca collezione di opere d’arte medievale e rinascimentale. Armi, dipinti, porcellane, oggetti di oreficeria sacra, medaglie, sculture in legno e bronzo, arazzi, ventagli, stoffe copte e maioliche contribuiscono a creare un percorso di visita coinvolgente e variegato. All’interno del museo sono esposte anche opere e sculture provenienti dalla Galleria Nazionale d’Arte Antica e dal vicino Museo del Collegio Romano fondato dal gesuita Athanasius Kircher. Tra le opere degne di nota spiccano Il suonatore di Cornamusa di Giambologna, il dipinto San Pietro Piangente del Guercino e l’Angelo con cartiglio del Bernini.

Museo di Palazzo Venezia
Museo di Palazzo Venezia | Pixabay @Mauro_Repossini – Artepassante

Museo di Castel Sant’Angelo

Castel Sant’Angelo ha giocato un ruolo centrale nella storia di Roma, essendo stato una fortezza, una prigione e una residenza pontificia. Conosciuto anche come il Mausoleo di Adriano, questo luogo ospita diverse collezioni di sculture, dipinti, manufatti marmorei, armi, mobili e oggetti di vario genere provenienti da epoche diverse.

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Collocato negli affascinanti spazi di Villa Giulia e Villa Poniatowski, questo museo offre una suggestiva panoramica sulla misteriosa civiltà etrusca, una delle più affascinanti della storia antica. Tra le opere più celebri spiccano i bronzi provenienti da Vulci, le decorazioni in terracotta dal Santuario di Portonaccio a Veio, incluso il famoso Apollo (del VI secolo a.C.), e il Sarcofago degli Sposi proveniente da Cerveteri. Da non perdere sono anche le preziose lamine d’oro di Pyrgi (Santa Severa), con iscrizioni in etrusco e fenicio (risalenti alla fine del VI secolo a.C.), e il rilievo fittile del frontone, sempre da Pyrgi, raffigurante il mito dei “Sette contro Tebe” (della prima metà del V secolo a.C.).

Impostazioni privacy