Contrasti

 

Di Simone Sangalli
dal 17 Aprile 2019 al 4 Maggio 2019; Inaugurazione: Mercoledì 17 Aprile 2019 ore 18,30
Atelier della Fotografia” Galleria Artepassante. Passante ferroviario di Porta Venezia

Foto

Durante un mio viaggio fotografico a Manila  mi sono ritrovato in maniera involontaria ad aver  ritratto in circostanze simili due parti di un’unica città in totale contrapposizione.
Questi scatti riportano un contrasto quasi provocatorio che viene messo in evidenza senza mezze misure grazie all’accostamento di  soggetti o paesaggi urbani apparentemente simili  e  capaci di far emergere una vena di denuncia sociale volta a rompere lo schema del semplice foto racconto, puntando il dito contro l’ingiustizia e le diseguaglianze.
Questo progetto  ha come obiettivo quello di toccare il tema del contrasto visivo all’interno dello stesso contesto scavando nei sentimenti che esso ci suscita.
Manila è un palcoscenico perfetto per dar luce a queste differenze sociali, per non dimenticarci che certe contrapposizioni esistono ancora e forse esisteranno ancora per molto.

Tempi (date di svolgimento): dal 17 Aprile 2019 al 4 Maggio 2019
Inaugurazione: Mercoledì 17 Aprile 2019 ore 18,30

Luogo: “Atelier della Fotografia” Galleria Artepassante. Passante ferroviario di Porta Venezia

Visitabile per appuntamento.
Si consiglia inserire numero di telefono: 3475113531

Recapiti :
num 3475113531
mail simone.sangalli92@gmail.com
website www.simonesangalliphotos.wordpress.com


Scheda autore: 
 
Simone Sangalli nasce il 16 luglio 1992 a Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano. Inizia i suoi studi presso l’istituto grafico Caterina da Siena, qui muove i primi passi verso il mondo della Fotografia. Si iscrive poi all’Accademia John Kaverdash, qui studia storia della fotografia e acquisisce una visione completa del mondo della comunicazione d’immagine offrendo una panoramica completa dei maggiori stili e tecniche fotografiche esistenti; in questo immenso mondo inizia a delinearsi in lui l’esigenza del vero e della spontaneità. L’approdo finale alla fotografia umanista avviene durante l’esperienza londinese. Simone ha trascorso un lungo periodo a Londra, durante il quale ha lavorato come fotografo ad eventi mondani. Contemporaneamente la sua anima libera lo ha spinto in solitaria per la fotografia di reportage: ha girovagato per la città, si è spinto nelle zone più folkloristiche e meno famose.     Al ritorno in Italia le forti emozioni suscitate dalla Capitale inglese hanno dato vita a Osservare, mostra fotografica che racconta Londra attraverso gli occhi di un osservatore. Suggestivamente ha investito nuove energie nel viaggio Introspezione. Progetto che lo ha portato a girare molte città italiane e riportarne la loro essenza, girovagando per vicoli e strade cercando di scavare nelle abitudini dei propri cittadini. In seguito, un viaggio fotografico a Manila lo ha portato a realizzare Contrasti, un progetto volto ad evidenziare le differenze sociali.