Photofestival 2018:  “Ad Est” e  “Una storia”

 

Vetrine under e over – Stazione Venezia del Passante Ferroviario di Milano
​INAUGURAZIONE 26 aprile h 18.00

Foto

Dal 24 Aprile al 30 Giugno 2018 andrà in onda la 13edizione di Photofestival, la rassegna dedicata alla fotografia d’autore che anima ogni anno la primavera milanese attraverso un percorso espositivo che dal centro si estende sino alla periferia e all’hinterland. L’evento, promosso da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging e con la direzione artistica di Roberto Mutti, è diventato negli anni uno degli appuntamenti più espressivi del panorama culturale del capoluogo lombardo, riuscendo ogni anno a crescere e a proporre nuovi spunti di riflessione agli operatori e agli appassionati del mondo della fotografia.Anche le vetrine Artepassante del passante ferroviario di Porta Venezia partecipano a questa importante rassegna:

Pier Maria Lorenzin
Ad Est/In the East
a cura di  Giulia Minetti e Alessandra Attianese

23 aprile/27 maggio
inaugurazione 26 aprile h 18.00

Artepassante – Atelier della Fotografia Vetrine Over
Senza allontanarsi troppo o perdersi nell’esotico, Pier Maria Lorenzin si sofferma sulla zona est di Milano, quella che meglio conosce perché ci vive. E così, con occhi nuovi, incuriositi dalla luce e accesi dalla voglia di raccontare, guarda in modo diverso a tutte quelle strade, quelle scritte, quei palazzi e quei segni di usura, colore, abbandono e vita che nella quotidiana frettolosità si tende a perdere.

Alfredo Bernasconi
Una storia/A story
a cura di Giulia Minetti e Alessandra Attianese

23 aprile/31 maggio
inaugurazione 26 aprile h 18.00
Artepassante – Atelier della Fotografia Vetrine Under

Il proprio riflesso su una superficie permette di uscire da se stessi. Se qualcuno di esterno osservasse questa astrazione da sé e dai propri pensieri troverebbe spunto per molte storie. È il caso di Alfredo Bernasconi: le superfici riflettenti dalle quali racconta storie sono i vetri dei vagoni della metropolitana. Le sue foto non nascono come tali: sono fotogrammi tratti da video, e i suoi video traggono dalla fotografia l’immediatezza dell’istante catturato. Senza usare piani sequenza o carrellate, Bernasconi ferma quell’attimo di “riflessione” nel continuo muoversi e ammassarsi di sconosciuti.

Mostra visibile durante gli orari di apertura della stazione: lunedì-domenica 6-24;
Visitabile su appuntamento scrivendo a: www.artepassante.it,
info.lebellearti@fastwebnet.it


Chiudi il menu

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.
Per maggiori informazioni in merito alle modalità di trattamento e alle opzioni di opt-out, si rimanda alla nostra Privacy Notice.

Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.